Go to the top

La mia storia

Gianna Martinengo

Fondatrice e Presidente di Didael KTS – Ideatrice di Women&Technologies® 2007-2020 – Membro del Comitato Esecutivo e del CdA di Fondazione Fiera Milano

 

Piemontese, schiva e con un grande senso del dovere, mamma generosa di due figli, nonna di sei nipoti, compagna e moglie amorevole.
Il mio percorso professionale, impegnativo e di grande soddisfazione, mi ha visto “imprenditrice del fare” con una naturale predisposizione all’innovazione che ho sempre vissuto come grande opportunità per aggregare idee e mettere a fattor comune conoscenza e competenza.
Proattiva rispetto alle trasformazioni della società, ho anticipato lo sviluppo delle tecnologie al servizio dei cittadini, con un’appassionata attività di ricerca e sperimentazione delle nuove tecnologie dell’apprendimento, con una determinazione sorretta anche dalla mia esperienza culturale, sia umanistica (Bocconi e Cattolica) che tecnologica (Stanford, Ca).
Pioniera nel mio settore, ho fondato numerose start-up in Italia e all’estero, ho sviluppato 800 progetti nei settori dell’impresa, dell’internazionalizzazione, dell’ innovazione tecnologica e sociale. Le attività di ricerca e sviluppo mi hanno consentito di collaborare con circa 400 realtà imprenditoriali, centri di ricerca ed università in Europa, negli Stati Uniti, in Canada, Cina e Brasile.

Dal 1999 mi sono dedicata con impegno particolare al sostegno delle donne, che considero degne di successo per il loro merito e non solo per solidarietà, realizzando progetti finalizzati a ridurre il divario fra popolazione maschile e femminile. Nel 2007 ho ideato e realizzato il progetto internazionale “Women&Technologies®” 2008-2020 e lanciato il Premio “Le Tecnovisionarie®”,  nel 2009 ho fondato l’Associazione Donne e Tecnologie.

Mi sono stati conferiti diversi riconoscimenti prestigiosi, fra cui il premio “Mela d’oro 1995” e Cavaliere della Repubblica. Fra tutte le motivazioni spicca quella dell'”Ambrogino d’oro”per essere stata: “Efficace interprete ed esempio del modello milanese di intraprendenza al femminile”.

Di seguito una sintesi di come mi vedono amici, conoscenti e persone che a vario titolo mi hanno incrociata nel lavoro e nella vita.

  • Il suo principio attivo: fare conta più che parlare.
  • Lo stile: un esempio convincente di leadership al femminile.
  • Il metodo: riflessione, azione, coinvolgimento, interazione.
  • Tratti della personalità: affidabile, idealista, curiosa, generosa.
  • Dice delle donne: non sono uguali, ma complementari agli uomini.
  • Dice del potere: dovrebbe essere un servizio!